lampA proposito dei Nostri Brand

Maimeri

maimeri colori olio colori acrilici

 

La ditta Maimeri non ha bisogno di presentazioni e introduzioni particolati. Possiamo dire che si tratta semplicemente del principale e più autorevole produttore di colori per belle arti in Italia e tra le aziende leader nel mondo. Produce da quasi un secolo colori ad olio, colori ad acquerello e poi colori acrilici della massima qualità. Il loro punto di forza...

…è l'aver trasmesso competenze a ogni passaggio generazionale. Tutti i segreti dell’arte di fare colori sono stati tramandati nelle discendenze, le quali, prima figlio e poi nipote, hanno saputo conferire un valore aggiunto, intercettando tutte le opportunità che anche l’evoluzione tecnologica metteva a disposizione delle industrie, potendo così mantenere la qualità alta e ottimizzare i processi produttivi. Maimeri oggi vanta la leadership all'interno del proprio settore sul mercato italiano, ed è uno dei principali produttori di colori per belle arti a livello europeo, con una qualità di realizzazione, nelle gamme alte (Puro, Brera) imitata e invidiata in tutto il mondo.

Gli anni '20: dalla F.lli Maimeri S.A. alla F.lli Maimeri & C.

maimeri colori ad olio prezzi firenze negozio belle arti E' il lontano 1923 e in quell'anno vide la luce una delle prime fabbriche italiane di colori e materiali per Belle Arti: la Fratelli Maimeri. Nasce dall’'incontro degli interessi artistici e tecnici del pittore Gianni Maimeri (1884 –1951) e le conoscenze chimiche del fratello Carlo (1886 – 1957). Inizia un sodalizio professionali tra i due di colori sperimentali, per poi convogliare tutte le energie nel localizzare il sito per il futuro stabilimento, ex Mulino Blondel, alla Barona, nell'interland di Milano. In seguito iI 27 gennaio 1925 venne costituita la F.lli Maimeri S.A. insieme a Giovanni Ticozzi e al barone Silvio a Prato, nasce un progetto imprenditoriale che dura da quasi cento anni.
La produzione diverrà presto stabile e regolare, grazie al sodalizio con i pittori dell'epoca da subito concreto e proficuo. La prima serie di colori a olio, la SERIE A (quella che attualmente è a tutti nota come serie di colori ad olio Maimeri Artisti) fu immessa sul mercato. Sull’etichetta vi compariva già il sinoblo del tetraedro, il marchio di fabbrica, rimasto quasi inalterato fino ad oggi, concepito dallo stesso Gianni Maimeri. La crescita esponeniale dell'azienda e la crisi del ’29, porranno alcuni ostacoli finanziari ai due titolari che però, liquidata la precedente società, continueranno la produzione con il nuovo marchio F.lli Maimeri & C. insieme al nuovo socio Sante Faccini che rimase anch'egli al comando fino al 1947.

Dalla Seconda Guerra Mondiale alla morte di Gianni Maimeri

sede maimeri firenze negozio belle arti

In pochi anni la ormai nota ditta di colori Maimeri giungerà a produrre e distribuire nell’intera nazione sette differenti serie di colori ad olio, a tempera e ad acquerello, oltre a pigmenti in polvere per artisti, una serie di circa venticinque prodotti ausiliari per la pittura (tra vernici, olii, essenze, medi e diluenti), cassette con colori e tavolozza e numerosi altri accessori. Poco dopo gli anni della crisi, complice anche il regime protezionista, l'industria italiana fu fortemente favorita, così anche Maimeri. Nel 1936 la Maimeri dovette lasciare l'ormai insufficiente Mulino Blondel per stanziarsi in zona Ponti.

Dagli anni '50 agli '80 e Leone Maimeri

La morte del fondatore apportò un altro grande cambiamento all'assetto della compagine societaria dell'epoca. Al giovane Leone fu affiancato il fidato Mario Agostoni, chimico e prezioso aiuto. Nel corso degli anni ’50 Leone Maimeri riesce a estendere la produzione al settore della grafica e della pubblicità. Oltre a quello della decorazione e dell’hobby, in forte crescita anche in Italia. Tra gli anni ‘60 e ’70, nascono quindi linee specifiche per nuove tecniche artistiche, tra cui i nuovi colori in emulsioni acquose di resine sintetiche, ovvero quelli che oggi sono conosciuti come colori acrilici. L'importante crescita della domanda e le nuove modalità produttive imposero la ricerca di nuovi spazi. Stavolta in località Bettolino nel comune di Mediglia, dove sorge tra l'altro l'attuale stabilimento.

A partire dagli anni ’60, tra i nuovi prodotti Maimeri spiccano nuovi colori.  Ceramica, stoffa, colori metallici, colori per vetro, gli smalti per modellismo, e una serie d’inchiostri per calcografia, i nuovi colori a tempera, pastelli e, destinati negli anni a una continua e inarrestabile espansione, i nuovi colori in emulsioni acquose di resine sintetiche: i colori acrilici. Le iniziali nuove sperimentazioni e produzioni dei colori acrilici, condussero a una delle prime commercializzazioni italiane in questo ambito, che utilizzava emulsioni a base di acetato di vinile e versato di vinile di produzione nazionale (VERSIL - COLORI EXTRAFINI PER ARTISTI, gennaio 1971). Nel tempo a questa prima serie in continua crescita si affiancarono le TEMPERE ACRILICHE POLYCOLOR (1975/1976). Inizialmente, i colori acrilici Maimeri Polycolor, venivano prodotti solo in poche tonalità, ma negli anni, grazie all'enorke successo, sono state via via incrementate. colori acrilici maimeri negozio belle arti online I colori acrilici Polycolor erano indicati, grazie all'ottima stabilità alla luce, alla realizzazione di lavori all’'esterno e per il loro costo contenuto erano particolarmente utilizzate da chi doveva impiegare quantitativi ingenti colore nella realizzazione di murales, scenografie, e cartelloni in genere. L'azienda fu in quegli'anni anche all'altezza di far corrispondere ricerche e produzioni per mercati allora considerati marginali e molto di nicchia, ma destinati però, almeno in Italia, a una crescita importante. Appena dopo la Seconda Guerra Mondiale Gianni Maimeri aveva avviato, la produzione limitata di una serie di colori per il restauro (1948). Erano pigmenti selezionati, di ottima purezza, macinati sapientemente in resina mastice di qualità altissima. Leone seppe poi trasformare l'opportunità di queste prime forniture, limitate e quasi artigianali, nella SERIE R: COLORI A VERNICE PER RESTAURO, che attualmente resta probabilmente l'unica e più affermata produzione industriale internazionale, utilizzata dai conservatori di tutto il mondo. Negli anni ‘70 Leone, sempre attento alle dinamiche ecologiche e alla ricerca di miglioramenti che potessero consolidare l’immagine dell’azienda, decise di far installare, dopo un primo insufficiente tentativo, quello che allora era un modernissimo impianto di depurazione delle acque di lavaggio.

Gli anni Ottanta

Negli anni ’80 entra in ditta Amatore Marchesi (era per maggior precisione il 1979), destinato a divenire il formulatore responsabile di molti successi tecnici e attualmente attivo nel laboratorio Maimeri e tra i responsabili della produzione e della qualità. Nel frattempo il marchio originale apparve inadeguato al gusto dell'epoca e Leone, avvalendosi del grafico Pagliani, decise di affrontare una delicata revisione dell'immagine grafica del logo Maimeri. Tuttavia le indicazioni furono chiare, doveva assolutamente sopravvivere il concetto del tetraedro concepito dal fondatore della Maimeri.  Nella seconda metà degli anni ’80 si formularono i così detti colori acrilici di seconda generazione, ovvero quelli a base di resine acriliche e addensanti acrilici associativi.

Questi innovativi colori acrilici venivandavano ano incontro alle nuove esigenze del mercato dei colori acrilici, a cominciare dagli Stati Uniti (dove già la Liquitex aveva iniziato a distribuirli), per la produzione di questi colori venica richiesto  un prodotto che avesse l'attitudine di essere applicato anche a spessore mantenendo la sua struttura. La nuova serie di colori acrilici prese il nome di BRERA ACRYLIC - COLORI ACRILICI EXTRAFINI PER ARTISTI ed era costituita inizialmente da una gamma di sole 47 tinte. colori acrilici maimeri negozio belle arti onlineLe nuove di emulsioni acriliche, molto più fini rispetto a quelle viniliche davano migliori risultati artistici, anche se erano molto più sensibili e meno stabili. Negli anni ’90 arrivano nella tavolozza di questa serie i colori acrilici iridescenti (Luster) e perlescenti (Perla) per andare incontro alle esigenze creative del momento. Per quanto riguarda i colori ad olio invece, la grande novità di questi anni fu l’utilizzo del tubetto da 150 ml che ancora non usava. Venne introdotto per il colori ad olio (BRERA OIL) inizialmente distribuiti con molto successo solo in america e poi anche in Europa, ma successivamente. Un’altra serie, il COLORIN, costituita da coloranti idrosolubili diluibili in acqua, venne sviluppata e distribuita in quegli anni. Gli studi e le ricerche compiute furono una risposta all’alto gradimento ottenuto nei confronti della Maimeri, pur trattandosi di prodotti di nicchia. Anche i grafici utilizzano in questi anni, prima del computer, i prodotti Maimeri per la realizzazione di bozzetti pubblicitari e diverse tipologie di campionari. In primo luogo venivano usati i prodotti Maimeri per campionari destinati alle fabbriche tessili che, negli anni d’oro della moda e del design, procedevano a gonfie vele.

Gli anni Novanta

Dal 1984 la F.lli Maimeri divenne una srl e negli anni ’90 progressivamente s’inserì, a fianco di Leone, allora Amministratore unico, Gianni Maimeri jr., nipote dell’omonimo fondatore e attuale Amministratore delegato. In questi anni Gianni Maimeri jr. si impegnò all'ampliamento e diffusione del marchio Maimeri in tutto il mondo. Affronta una sfida molto ambiziosa che trova ragione nella consapevolezza di fattori vincenti quali: la qualità indiscutibile del prodotto commercializzato, l’'esperienza aziendale, il made in Italy, la tradizione familiare e la storia dell’azienda.colori acquerello maimeri negozio belle arti online Gianni, inoltre, promosse dal 1996, la nascita della Fondazione Maimeri. Quest'ultima destinata a diffondere la figura del suo fondatore, studi di ambito scientifico sulla storia del colore e sull’azienda, nonché l'attività degli artisti emergenti e la promozione culturale in genere.

La Maimeri crebbe, grazie a Leone e Gianni, dal 10% al 20% ogni anno. Padre e figlio erano molto attenti alle difficoltà create da questo importante incremento. La situazione doveva essere gestita con impegno e dedizione. Serviva un magazzino più ampio per soddisfare le richieste del clienti e fu così che nel settembre del 1992 s’inaugurò l’ampliamento dello stabile. L’area occupata dalla struttura e dai servizi raggiunse la superficie di 16.000 mq, il solo magazzino, costruito in un edificio apposito, aveva un volume di 14.000 mt cubi ed era gestito da un sistema informatico d’avanguardia che consente la razionalizzazione del tempo e le operazioni di magazzinaggio e spedizione. Poco dopo, il successo raggiunto impose una trasformazione della società in una S.p.a. sviluppando alcune intuizioni di Gianni Maimeri jr. si approntò un restyling di alcune linee acriliche con grande successo commerciale e di impatto sul largo pubblico. Si promossero anche delle agili serie caratterizzate di colori a olio: TERRE GREZZE, RINASCIMENTO e MEDITERRANEO, cui seguirà la SERIE HD, tesa a intercettare le nuove sensibilità e percezioni cromatiche della generazione digitale.

Gli ultimi venti anni

Il 31 marzo 2014 Maimeri Spa si unisce a FILA Fabbrica Italiana Lapis ed Affini per dare vita a un nuovo progetto per lo sviluppo di un grande gruppo leader nel settore della creatività artistica con una proposta commerciale che soddisfa le esigenze di tutti gi artisrti. Dai ragazzi a scuola fino al livello professionale. Sorge quindi Industria Maimeri SpA con la mission di perseguire quei valori che hanno determinato il successo e il prestigio del brand Maimeri nel mondo. In linea con la storica vocazione e la specificità nel settore delle Belle Arti, essere partner di un player internazionale di successo come FILA è una straordinaria opportunità di crescita per la società e per lo sviluppo del marchio Maimeri nei principali mercati mondiali.

colori maimeri negozio belle arti online

 

Colori acrilici Maimeri  |  Colori ad olio Maimeri  |  Colori ad acquerello Maimeri

Su iocreativoshop.com trovi i colori acrilici delle migliori marche. Ampio assortimento di colori ad olio e colori ad acquarello. Selezioni di pennelli e tele per pittura per tutte le tecniche pittoriche. Reparto accessori cavalletti per pittori. Selezione dei migliori pigmenti per artisti e resine epossidiche. Tela in rotoli e tela a metraggio. Colori per stoffa e per seta. Il tuo negozio di belle arti di riferimento. Negozio di belle arti Firenze. Distributore ufficiale di Abralux, Canson, Winsor e Newton, Contè, Da Vinci, Daler Rowney, Liquitex, DocTrade, Fabriano, Fedrigoni, Talens, Deka, tombow, Lukas, Maimeri, Narex, Derwent, Pebeo, Phoenix, Pieraccini, Prochima, Rayer, Reig, Speedball, Tintoretto, Vangerow e tante altre autorevoli marche del settore delle belle arti e della decorazione.